SCUOLA & IMPRESE. Parte Open Day per docenti delle Superiori

105
Treviso_Camera commercio

La Camera di commercio di Treviso-Belluno, in collaborazione con Confcooperative Belluno Treviso e in accordo con le Associazioni di Categoria che partecipano al Tavolo Tecnico sulla Responsabilità Sociale d’Impresa dell’Ente camerale, ha dato avvio alla quarta edizione degli “Open Day per docenti”. L’obiettivo è quello di far conoscere dal vivo, ai docenti delle scuole superiori di secondo grado statali e paritarie delle due province di competenza, le aziende del territorio considerate best practice. “Ringrazio le imprese per la loro disponibilità al dialogo con la scuola e per l’ospitalità che offrono aprendo le porte, favorendo la conoscenza reciproca. Ringrazio i docenti che hanno nelle proprie mani la formazione del capitale umano e sanno mettersi in gioco visitando le realtà imprenditoriali, facilitando il dialogo tra le due realtà”, ha detto il presidente Pozza.Nelle tre edizioni passate, l’iniziativa ha riscosso interesse e successo in particolar modo per la possibilità di approfondimento del tessuto economico locale, con possibili sviluppi in ambito Alternanza Scuola Lavoro.
Per il 2019 sono previsti 4 incontri gratuiti, sul tema “Innovazione e Cooperazione Responsabile”. Le aziende sono: La Marca vini e spumanti di Oderzo, Dumia di Feltre, Sol.Co di Treviso ed Eureka S.c.s di Castelfranco Veneto. La partecipazione è riservata esclusivamente ai docenti ed ai dirigenti delle scuole superiori di secondo grado, statali e paritarie, delle province di Treviso e Belluno. Per accedere direttamente al modulo di iscrizione on line e scaricare il programma completo è possibile utilizzare il seguente link https://www.tb.camcom.gov.it/CCIAA_formazione.asp?cod=1502   I posti disponibili sono al massimo 25 per ciascun evento ed è possibile iscriversi anche ad uno solo degli incontri in programma. Lo spostamento presso la sede di ciascun incontro è a carico di ogni singolo partecipante. Ai partecipanti potrà essere richiesto di dimostrare lo “status” di docente di scuola superiore di secondo grado.