VEDELAGO. Incontro sulla bretella di collegamento SPV a nord di Castelfranco

85

Si è tenuto questa mattina a Vedelago un incontro tra i rappresentanti comunali coinvolti dal progetto di bretella di collegamento ritenuta necessaria con l’apertura della SPV a nord di Castelfranco Veneto.

Unanime la posizione dei rappresentanti comunali intervenuti al tavolo questa mattina anche in relazione recente protocollo d’intesa firmato a Treviso nei giorni scorsi per il completamento del collegamento della SPV con la Strada Regionale 308 – Nuova strada del Santo, in direzione di Padova Est e che ha visto la sinergia tra le tre Province di Padova, Treviso e Vicenza, 21 Comuni di Padova ed i Presidenti di Confartigianato Marca Trevigiana, Confartigianato Vicenza, Assindustria Veneto Centro e Interporto Padova.

Secondo il tavolo odierno, convocato per riportare al centro il tema della bretella Riese Pio X /Vedelago prima di stabilire quali siano le infrastrutture viabilistiche complementari per le quali chiedere finanziamento alla Regione, è prioritario disporre di uno studio sul traffico nell’area castellana e montebellunese ed una proiezione scientifica dell’indotto che porterà la SPV.                  

Uno studio del traffico che la Confartigianato di Castelfranco aveva proposto già in un precedente tavolo di discussione e che i rappresentanti dei cinque Comuni intervenuti oggi ritengono fondamentale venga realizzato e discusso in maniera unitaria tra tutti gli interlocutori dell’area castellana e montebellunese, con il coinvolgimento della Provincia e della Regione Veneto, per pianificare e programmare con cognizione di causa le scelte future rispetto alla viabilità complementare.