SPORT. Pustertaler annullata. Biglietti rimborsati per intero

181
Nella serata di ieri, mercoledì 23 gennaio, si è riunito il comitato organizzatore della Pustertaler ski marathon, la gran fondo sugli sci altoatesina prevista per inizio gennaio e poi annullata a causa della scarsità di innevamento. Il comitato ha deciso di rimborsare agli iscritti l’intera somma di iscrizione
Il regolamento della Pustertaler prevede il rimborso di  metà della quota di iscrizione ma abbiamo deciso di rimborsare l’intera cifra -spiega Alfred Prenn, presidente del comitato organizzatore- Nei prossimi giorni ogni concorrente sarà contattato da Datasport, l’azienda che si occupa delle iscrizioni e del cronometraggio, per l’avvio delle procedure di rimborso». 

«Abbiamo sperato fino all’ultimo di poter riuscire ad allestire la manifestazione e ci eravamo quasi riusciti, nonostante la quasi totale assenza di precipitazioni. Purtroppo – continua Prenn le condizioni meteo negative delle ultimissime giornate, in particolare il vento che disperdeva la neve prodotta artificialmente, ci hanno impedito di completare con un innevamento adeguato la zona di partenza a Braves e il tratto finale tra San Candido e Sesto. I primi a essere dispiaciuti per l’annullamento della manifestazione siamo noi: non è stato facile rinunciare, a pochi giorni dall’evento, a una gara alla quale lavoravamo da mesi. Ci rendiamo conto che ciò ha causato dei disagi a coloro che si erano iscritti, e per questo abbiamo deciso di superare quanto previsto dal regolamento e rimborsare a tutti l’intera quota di iscrizione».