RUGBY. A Monigo, Benetton Rugby 38 Agen 24

221

Allo Stadio Monigo ieri pomeriggio è andata in scena la quinta giornata di European Rugby Challenge Cup con i Leoni di coach Crowley che hanno sconfitto Lagen Rugby 38 a 24.

Dopo appena quattro minuti di gioco, calcio in favore dei bianconeri che preferiscono giocarlo veloce con McKinley. Ovale che giunge nelle mani del neo acquisto Halafihi che serve Tebaldi consentendogli di andare in meta. Il n.10 dei Leoni non aggiunge i due punti.

Al 14’ mischia per i Leoni sulla linea dei 22 m dell’Agen, Tebaldi dopo una spinta anticipata dei francesi gioca rapidamente e trova il varco che lo conduce dritto in meta, è preciso McKinley dalla piazzola.

Qualche minuto dopo, fallo commesso dai Leoni per una scorrettezza di Bigi: il tentativo di piazzato da parte di Verdu si stampa sul palo. L’azione così si sposta nella metà campo avversaria, precisamente in touch sui 5 m, con i bianconeri che provano a giocare una furba, ma Bigi perde l’’ovale in avanti.

Al 22’ Zanon intercetta un pallone perso dai francesi, calcia a seguire, ma viene fermato con uno sgambetto sui 10 m dell’Agen, il direttore di gara estrae il cartellino giallo ai danni di Vaka. Alla mezz’’ora Budd ferma un avversario con un placcaggio senza palla, Verdu decide ancora di andare per i pali e questa volta il suo calcio è dentro.

Il finale di primo tempo vede Lagen provare ad accorciare le distanze, i tentativi degli ospiti vanno a buon fine al 38’ quando in seguito agli sviluppi di una touche in loro favore, Hocquet trova la meta poi trasformata da Verdu.

La prima frazione di gioco termina 12 a 10 in favore del Benetton Rugby.

Il secondo tempo comincia con i Leoni desiderosi di trovare le due mete valide per il punto di bonus offensivo. I biancoverdi conquistano subito una punizione con McKinley che calcia sui 5 m di Agen. Purtroppo il neo entrato Baravalle sbaglia il lancio ed i francesi recuperano l’’ovale calciandolo direttamente fuori.

Così, poco dopo uno splendido grubber di Tebaldi trova pronto Ioane che raccoglie l’’ovale e lo schiaccia oltre la linea. McKinley trasforma da posizione defilata.

Al 47’ mischia vinta dai Leoni con l’’apertura bianconere che manda i suoi in touche, dalla rimessa laterale gli uomini di coach Crowley provano prima a costruire una maul e successivamente aprono il gioco con l’’ovale che giunge nelle mani di Tavuyara abile a portarlo oltre la linea. McKinley dalla piazzola non è preciso.

Al 59’ i Leoni sono autori di una meta spettacolare: serie di scambi in rapida successione che terminano con il break di Halafihi, passaggio per Zanon che a sua volta serve con un offload Tavuyara per la doppietta personale; McKinley aggiunge i due punti dalla piazzola.

Trascorrono alcuni minuti e Monigo può nuovamente gioire: calcio alto di Tavuyara ben raccolto al volo da Ioane, palla interna per Iannone che serve l’accorrente Tebaldi permettendogli di siglare la tripletta personale; McKinley non sbaglia.

Nel finale di gara i Leoni, in 14 uomini per il giallo a Fuser, subiscono due mete dei francesi con Vaka e Tetrashvli entrambe trasformate da Vincent.

Allo Stadio Monigo il finale dice: Benetton Rugby 38 Agen 24