NERVESA. Condannati a oltre tre anni i giovani del raid sulla Pontebbana

397

Condannati ieri a a tre anni e tre mesi di reclusione i due giovani di Nervesa M.N., 38 anni e D.Z. 29enne per una notte pazza durante la quale i due nell’estate del 2016 hanno messo in atto, secondo la Procura,  una serie di rapine e tentate rapine ai danni di prostitute e trans lungo la Pontebbana tra Ponte della Priula e Spresiano.
Una scommessa, si dice, con amici. Una scommessa, certo. Ma le scommesse si fanno sulla propria pelle e non su quella di persone che nulla hanno a che fare con te. E la scommessa li ha portati in galera, li ha inseriti in un percorso pericoloso per l’oggi e per il domani. E non vogliamo chiamare in causa gli altri scommettitori che prove di coraggio non hanno dovuto farne, ma hanno aiutato i due a spingere la loro spavalderia, il loro bisogno di mettersi in luce.

Ecco, i veri deboli sono i due condannati, coloro che hanno avuto bisogno di atti violenti per l’approvazione del branco. Durante la notte dei fattacci, una donna aggredita ha avuto la prontezza chi chiamare le forze dell’ordine, subito intervenute a fermare la pazzia dei due.