DISABILITÀ E DISAGIO. Formazione e reinserimento nel lavoro

513

L’ULSS 2 è partner di un progetto di inserimento, integrazione e inclusione, approvato dalla Regione. L’iniziativa riguarderà circa 176 persone svantaggiate o disabili alle quali verranno proposti percorsi formativi e tirocini finalizzati al collocamento.

La persona interessata deve essere iscritta al collocamento ed essere disoccupata da almeno sei mesi, in quanto in situazione di svantaggio (L.381791), di disabilità (L.68/99) o appartenente a famiglia con ISEE inferiore a 20.000 euro.
La domanda va presentata entro il 19 gennaio 2019 utilizzando la modulistica allegata.

Nel territorio provinciale verranno realizzati 22 percorsi formativi in varie sedi e per diverse figure professionali che nel dettaglio possono essere consultate nell’avviso allegato.

Per la frequenza alle attività teoriche (di 50 o 100 ore) è previsto il rimborso di un’indennità di frequenza pari a 3 o 6 €/h in base alla dichiarazione ISEE presentata, seguirà un tirocinio di 3 mesi che prevede un compenso di € 600,00 lordi al mese, riconosciuto solo se il tirocinante sarà presente in azienda per almeno il 70 per cento del monte ore previsto. Per le imprese che, a conclusione del tirocinio, procederanno all’assunzione sono previsti degli incentivi da 4.000 a 6.000 euro.

Per informazioni a Ecipa: tel. 041/928638 – emaillavoro@ecipa.eu

Le persone con disabilità, regolarmente iscritte nelle liste per il collocamento mirato (L..68/99) possono contattare anche il servizio di collocamento mirato della Provincia di Treviso.

Sono disponibili, per informazioni, anche i servizi Ulss che seguono le persone con progetti di integrazione lavorativa ed in particolare il Servizio Integrazione Lavorativa:
Distretto Pieve di Soligo – telefono 0438/662946
Distretto Asolo – telefono 0423/526045
Distretto Treviso – telefono 0422/323950 e 0422/323962 e 0422 775656 (sede di Oderzo)