MONTEBELLUNA. Per Natale un abete ferito di Canale d’Agordo

25

Sono arrivati questa mattina a Montebelluna due abeti provenienti dal Comune di Canale d’Agordo nel bellunese.Sono due dei tantissimi alberi danneggiati nel corso delle recenti alluvioni che hanno colpito l’area bellunese e che il Comune di Canale d’Agordo, accogliendo la richiesta dell’amministrazione di Montebelluna, ha voluto donare.
I due Comuni hanno da anni un rapporto all’insegna dell’amicizia e della collaborazione legata alla figura di Papa Luciani.

La Protezione civile montebellunese guidata da Antonio Netto ha infatti collaborato alla realizzazione del Museo Papa Luciani, ai i preparativi legati al rito di beatificazione, e ogni anno supporta il servizio di sicurezza ed accoglienza in occasione delle cerimonie dedicate al pontefice.
Questo albero è uno dei tanti che lo scorso 30 ottobre il violente maltempo ha danneggiato causando ingenti danni a questo territorio.
Nei prossimi giorni gli operai comunali si occuperanno dell’allestimento delle luci e, come tradizione, degli addobbi e dalle letterine scritte dai bambini delle scuole montebellunesi.

Questa mattina, inoltre, i ragazzi della cooperativa Vita e lavoro come ormai consuetudine, sono stati sia in Loggia dei Grani che in Municipio per addobbare i due alberi con decori con materiali da loro realizzati. I ragazzi hanno realizzato l’albero anche nella biblioteca comunale.