BONIFICA DELLE DISCARICHE. Firmato il protocollo tra Camera di commercio e Carabinieri

428

Treviso, 28 Novembre 2018. La legalità e la sostenibilità ambientale sono entrambe necessarie nell’attività di bonifica. Occorre difendere l’ambiente e il cittadino e nello stesso tempo la competitività delle imprese. Questi, in sintesi, gli obiettivi del Protocollo firmato dall’Albo veneto dei gestori ambientali, da Unioncamere Veneto e dal commissario alle bonifiche. Alla firma, rispettivamente il presidente Mauro Zampieri, il presidente Mario Pozza e Giusppe Vandalà, generale di brigata dell’Arma dei Carabinieri, commissario straordinario per la realizzazione degli interventi necessari all’adeguamento di 58 discariche abusive. “Nel principio della difesa del territorio nell’ambito della legalità e responsabilità ambientale”, ha detto Pozza, “abbiamo con fermezza voluto questo accordo per una collaborazione a 360 gradi volta a difendere il cittadino e questo accordo s’inserisce per dare pieno sostegno a chi opera con onestà nel rispetto della salute del consumatore e del territorio nell’ambito dell’economia circolare dove il rifiuto diventa risorsa, dove i processi aziendali si rinnovano per un nuova visione della produzione”.
Il generale di brigata dei carabinieri Giuseppe Vadalà è stato nominato commissario straordinario con il compito di realizzare tutti gli interventi necessari all’adeguamento alla normativa delle discariche abusive segnalate dal Ministro dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare a seguito del richiamo della Commissione Europea per l’inadempienza dell’Italia.
Unioncamere veneto e la sezione regionale del veneto dell’albo gestori ambientali sono parte attiva per garantire la trasparenza del mercato degli operatori ambientali che lavorano nell’ambito della gestione dei rifiuti in generale e nell’ambito delle attività di bonifica in particolare e agiscono per prevenire fenomeni di gestione illegale di rifiuti che comportino l’abbandono illegale e la creazione di discariche abusive.
Il capitano Alessio Fusco, capo divisione comunicazione e logistica della struttura governativa del Commissario alle bonifiche, ha espresso soddisfazione per la serie di incontri proficui e per lo scambio con “le nuove generazioni a cui dobbiamo lasciare un Paese più pulito o almeno, ci proviamo, orientato all’ecosostenibilità”.