VITTORIO VENETO. Donna uccisa sulle strisce. L’investitore può tornare al lavoro

488

Revocati i domicili a De Zotti, l’uomo di Carpesica che venerdì scorso aveva investito sulle strisce pedonali e ucciso Letizia Spert, bellunese di 69 anni. Arrestato per guida in stato di ebbrezza, gli è stato revocata la misura degli arresti per permettergli di lavorare. Avrà l’obbligo della firma. L’uomo rischia una pena pesante per il reato di omicidio stradale in vigore dal 2015.