TREVISO. Nuovo Consultorio al Centro della Famiglia

360

Domenica 25 novembre sarà inaugurato, con una festa per tutti e una tavola rotonda, il Consultorio Familiare socio-sanitario del Centro della Famiglia in via San Nicolò a Treviso, a supporto delle famiglie in tutte le loro fasi di vita. Sostenuto da una qualificata ricerca scientifica, il nuovo Consultorio si trova nel cuore della Marca Trevigiana con mandato per l’intero territorio provinciale. Ha preso avvio con Determinazione Dirigenziale 342 della Regione Veneto del 1° agosto scorso. “Nei quarant’anni di attività e con il continuo lavoro di ricerca e di attenzione alle persone, il Centro ha maturato un patrimonio di competenze che viene messo a disposizione della comunità. Molte famiglie che negli anni si sono formate qui sono ora attive in vari ambiti comunitari a sostegno delle relazioni familiari”, ha detto il direttore don Francesco Pesce, “e il Consultorio è nato per dare una risposta organica e appropriata alle esigenze crescenti della famiglia oggi. E’ dotato di uno staff multiprofessionale e si inserisce con originalità nel welfare locale. La scelta dell’ambito socio-sanitario permette di affiancare alla formazione e al contributo alla crescita delle famiglie altri interventi specifici, come il supporto alla fertilità di coppia e di accompagnamento alla maternità, quelli per il contrasto alla ludopatia, per i disturbi del neurosviluppo, per la consulenza a genitori e insegnanti, e, nel contempo, di affinare le competenze attraverso l’attività di ricerca e prevenzione”.
L’inaugurazione è preceduta alle ore 16 da una tavola rotonda aperta in particolare al mondo del terzo settore. Vi partecipano monsignor Vincenzo Paglia presidente della Pontificia Accademia per la vita, Francesco Benazzi direttore generale Ulss2 Marca Trevigiana, don Edoardo Algeri della Confederazione consultori d’ispirazione cristiana, moderatore Luciano Moia caporedattore di Avvenire.
Dopo, alle 17,30, è in programma l’inaugurazione dei locali, con la benedizione e il taglio del nastro. Da quel momento incomincia negli spazi esterni del Centro, la ‘Festa in Piazza’ per tutti con giocolieri, mangiafuoco, giochi di cortile, zucchero filato e musica. E a divertirsi non saranno solo i bambini. “La festa trasmette il carattere specifico del nostro Consultorio, indirizzato a favorire e costruire il benessere, la serenità delle persone e la qualità delle relazioni”, ha commentato don Francesco Pesce. Ora Treviso ha un Consultorio in più che va a rinforzare altri servizi analoghi sia pubblici che privati con la propria impronta della ricerca e del coinvolgimento, della crescita personale e dell’aiuto in momenti difficili.