DROGA. Traffico internazionale. Venti persone fermate. Coinvolti due trevigiani

56

Una banda internazionale di criminali è stata sgominata dai Carabinieri di Venezia. Sono una ventina le persone arrestate tra Italia, Spagna e Austria in un’operazione antidroga. La banda era composta da italiani, moldavi, ucraini e albanesi. Confiscati beni per un milione di euro. Marijuana e hashish venivano prelevati in Spagna e portati poi in Italia nascosti nei bagagli caricati su bus in viaggio tra Spagna (Almeria) e Italia. La droga finiva tra Venezia, Vicenza, Padova e Treviso. Coinvolti anche sei padovani e due trevigiani. L’attività investigativa era in corso da oltre un anno con il coinvolgimento dei comandi provinciali di Padova, Treviso e Vicenza. Gli indagati sono 41. Sequestrati 200 chilogrammi di droga.
«Oltre che sulla droga – afferma il presidente della Regione, Zaia – i Carabinieri sono riusciti a mettere le mani anche su beni per un milione di euro e il fatto che i malfattori non potranno godere dei proventi dei loro crimini è un valore aggiunto di tutta l’operazione. La droga – conclude Zaia – purtroppo finiva per essere smerciata anche tra i minorenni fuori dalle scuole. Il massimo dell’aberrazione, per il quale è difficile trovare una pena sufficientemente severa».