TREVISO. Quartetto di Venezia in concerto

896

Domenica 18 novembre alle ore 18 prosegue il viaggio nella storia del repertorio quartettistico in compagnia del Quartetto di Venezia, proposto dalla Fondazione Benetton Studi Ricerche nella chiesa di San Teonisto di Treviso. Nel concerto in programma, il Quartetto di Venezia (Andrea Vio, violino; Alberto Battiston, violino; Mario Paladin, viola; Angelo Zanin, violoncello), formazione cameristica conosciuta e apprezzata in Europa e nel mondo, presenterà tre importanti tappe nello sviluppo della forma quartettista: il Quartetto in sol maggiore Op. 52 n. 3 di Luigi Boccherini (1743-1805), considerato colui che avvia la forma quartetto come modernamente la intendiamo, senza il basso continuo ma con una spiccata attenzione e sviluppo della parte del violoncello e della viola; il famoso Quartetto in do maggiore K.465 di Wolfgang Amadeus Mozart (1756-1791),  “Le dissonanze”, così intitolato per le sue arditezze armoniche; il modernissimo Quartetto Op. 59 n. 3 “Rasumovsky” di Ludwig van Beethoven (1770-1827). Ingresso 20 euro; ridotti 12 euro.