TREVISO. Traffico rifiuti: arresti e sequestro di cava

Mercoledì 11 Luglio 2018 14:14
Stampa

alt11 LUGLIO 2018. Dalle prime ore di questa mattina, a conclusione di una articolata e complessa attività d’indagine svolta dai Carabinieri del N.O.E. di Treviso e coordinata dalla Procura della Repubblica di Venezia – DDA, i Carabinieri del Gruppo per la Tutela dell’Ambiente di Milano, nelle province di Treviso, Venezia e Padova, in collaborazione con i Comandi Provinciali Carabinieri territorialmente competenti, stanno dando esecuzione a ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari nei confronti di Mario Zuccarello e di Federico Lot e 5 misure interdittive, oltre a numerose perquisizioni e sequestro di beni, emesse dal G.I.P. di Venezia a carico di appartenenti ad un sodalizio criminale responsabile -tra gli altri reati- di attività organizzate per il traffico illecito di rifiuti. Colpiti dagli odierni provvedimenti cautelari sono amministratori e responsabili di impianti e società nel settore della gestione dei rifiuti e dei trasporti;

Complessivamente sono 17 le persone che risultano coinvolte nell’inchiesta ed indagate a vario titolo.  In ottemperanza ai provvedimenti dell’Autorità Giudiziaria, i Carabinieri del Nucleo Operativo Ecologico di Treviso stanno inoltre procedendo al sequestro di una cava a Cison di Valmarino e degli automezzi utilizzati per il trasporto e movimentazione dei rifiuti.Traffico rifiuti. Custodie cautelari e sequestro di beni

 
Seguici su Facebook
Visita il nostro canale YouTube