Trevisopress

Mercoledì
17 Ottobre
  • Login
  • Registrati
    Registrazione
    *
    *
    *
    *
    *
    I campi con asterisco (*) sono obbligatori
    Captcha plugin for Joomla from Outsource Online
     
  • Cerca
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

SAN PIETRO DI FELETTO. Grande Guerra: l'ultimo bombardiere

smaller text tool iconmedium text tool iconlarger text tool icon

alt12 OTTOBRE 2018. A San Pietro di Feletto cadde l’ultimo bombardiere italiano della Prima Guerra mondiale. Esattamente 100 anni fa: il 27 ottobre 1918. Nello schianto morirono tutti e quattro gli aviatori del veivolo: il tenente Mario Tarli di Ascoli Piceno, il sergente Giannetto Vassura di Cotignola (RA) e i mitraglieri Dandolo Zamboni di Desenzano e Domenico Fantucci di Vallo di Nera (PG).A questo tragico evento sono ispirate tre iniziative che chiudono le celebrazioni del centenario della Grande Guerra nel Felettano.

Domani, sabato 13 ottobre, alle ore 17, presso la sede municipale di Rua di Feletto verrà inaugurata la mostra fotografica e modellistica “Ultimi echi della Grande Guerra tra cielo e terra” in collaborazione con la scuola secondaria di 1° grado di Rua di Feletto, il Club Frecce Tricolori n. 40 e l’Associazione Arma Aeronautica di Conegliano. La mostra è integrata dalle immagini “Alisto-Ali nella storia” della Provincia di Treviso.

Sabato 27 ottobre, invece, sempre alle ore 17 ma presso la barchessa municipale di Rua, si terrà il convegno “L’ultimo bombardiere” con relatore il colonnello pilota Roberto Sardo.

Infine, domenica 28 ottobre alle ore 10 in piazza del Municipio a Rua di Feletto avrà luogo la cerimonia di commemorazione dei quattro aviatori caduti appunto il 27 ottobre 1918 con benedizione della lapide commemorativa (vedi foto) e sorvolo di un velivolo storico della Jonathan Collection.  Gli eventi sono organizzati dal Comune di San Pietro di Feletto in collaborazione con il comitato promotore Grande Guerra e la Pro Loco.

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna


Seguici su Facebook
Visita il nostro canale YouTube