Trevisopress

Mercoledì
15 Agosto
  • Login
  • Registrati
    Registrazione
    *
    *
    *
    *
    *
    I campi con asterisco (*) sono obbligatori
    Captcha plugin for Joomla from Outsource Online
     
  • Cerca
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

TREVISO. Le nomine 'padane' di Conte

smaller text tool iconmedium text tool iconlarger text tool icon

alt18 LUGLIO 2018. " Con le nomine del sindaco di Treviso, Conte, torna la Casta Padana: 8 posti su 11 a chi lo ha sostenuto" si legge in una nota di Gigi Calesso .

"I "bandi lampo" del Sindaco (pubblicati il 22 giugno, scadevano il 30) per la presentazione delle candidature ai consigli d'amministrazione di società ed enti partecipati dal Comune hanno dato il loro prevedibile (e previsto esito): il ritorno in forze della Casta Padana. Infatti, su 12 nomine complessive 9 hanno riguardato ex-candidati nelle liste che sostenevano Conte alle elezioni del 10 giugno o esponenti politici di partiti della sua coalizione.
Salvo (improbabili) casi di omonimia, il quadro è il seguente:
ISTRESCO - il posto in consiglio direttivo è andato a Stefano Bastianetto, noto esponente - almeno nel recente passato - di Forza Italia per la quale è stato consigliere comunale ed assessore;
Fondazione IL NOSTRO DOMANI Onlus - era in lista con Forza Italia Francesco Dimiddio, nominato nel consiglio d'amministrazione della fondazione alla quale il Sindaco segnala anche altri due nomi tra cui scegliere un secondo consigliere d'amministrazione: tra questi Veronica De Angelis, anche lei in lista con Forza Italia;
Ente della Liberazione - nominato nel consiglio d'amministrazione Claudio Marian, presente nella lista della Lega Nord il 10 giugno;
AERTRE - nominati nel consiglio d'amministrazione Elena Taffarello (lista Zaia-Gentilini), William Lombardo (lista Grande Treviso) e Marco Pinzi (lista Zaia- Gentilini), quest'ultimo indicato come Presidente della società;
FARMACIA Trevigiana - nominata Presidente Lorenza Cenedese (lista Conte);
ACTT Servizi - nominato amministratore unico Giuseppe Mauro (leader della lista Grande Treviso).
Non fanno parte delle forze politiche a sostegno di Conte i due nominati all'Istituto Musicale Manzato e il consigliere d'amministrazione di Farmacia Trevigiana.
A queste nomine di Conte si può aggiungere quella della Provincia che nel nuovo consiglio d'amministrazione di Mobilità di Marca ha inserito pochi giorni fa il dirigente leghista Giuseppe Canova".
"Parliamo di circa 70.000 euro all'anno di indennità per i neo presidenti e consiglieri d'amministrazione stando agli ultimi dati disponibili nel sito del Comune (aggiornati al 31 dicembre 2017) e a meno che qualcuno dei nominati non decida di rinunciare al compenso.
- AER TRE: presidente € 30.000, consigliere d'amministrazione € 5.000;
- Farmacia Trevigiana: presidente € 10.000
- ACTT Servizi SpA: amministratore unico € 9.600;
- Mobilità di Marca: consigliere d'amministrazione € 14.000.
 
Ma nion è finita: "tra Comune, Provincia, Regione e consorzi di bacino restano in ballo i posti alla presidenza e nei consigli d'amministrazione di ISRAA, Consorzio di Bacino Priula (e, indirettamente, Contarina) Treviso Mercati, IPAB Appiani Turazza, Fondazione Cassamarca".
 
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna


Seguici su Facebook
Visita il nostro canale YouTube