Trevisopress

Mercoledì
17 Ottobre
  • Login
  • Registrati
    Registrazione
    *
    *
    *
    *
    *
    I campi con asterisco (*) sono obbligatori
    Captcha plugin for Joomla from Outsource Online
     
  • Cerca
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

CASTELLO DI GODEGO. Chiesa riscaldata a infrarossi

smaller text tool iconmedium text tool iconlarger text tool icon

alt3 GENNAIO 2018.Nuovo ed avveniristico impianto di riscaldamento in chiesa a Castello di Godego, uno dei primi del genere in una chiesa. Si tratta infatti del riscaldamento a raggi infrarossi di nuova concezione che il consiglio per gli affari economici della parrocchia di Godego ha visto più funzionale rispetto alla vasta gamma di possibilità tecnologiche sul mercato. La chiesa di Godego è molto particolare essendo alta più di una trentina di metri creando una dispersione di calore enorme. Il vecchio impianto ad aria oramai obsoleto  non è più funzionale e funzionante quindi il parroco don Gerardo Giacometti si è visto costretto ad una decisione: mettere mano all'impianto di riscaldamento. Lo avesse potuto fare con una "predica" lo avrebbe fatto ed anche nel migliore dei modi ma qui si tratta di tecnologia applicata ad una struttura particolare, una delle più grandi della diocesi. Stante la grandezza e l'altezza della chiesa il consiglio ha scelto ad irraggiamento elettrico ma poi si è scoperta l'esistenza anche di un riscaldamento a raggi infrarossi che rispetto al precedente riduce il consumo di energia elettrica ."i riscontri che abbiamo avuto su questo tipo di impianto- spiega don Gerardo- sono stati  tutti positivi". Nei giorni giorni scorsi si sono installati  i "corpi radianti" ai lati della chiesa senza impatto architettonico e poi regolata l'intensità  del calore a seconda della temperatura desiderata creando un ambiente confortevole( come si è potuto apprezzare durante le celebrazioni natalizie) senza utilizzo di combustione. "L'Enel non ha ancora effettuato l'aumento della potenza- spiega don Gerardo-ma con l'ausilio di un generatore abbiamo potuto mettere in funzione questo nuovo impianto". Il costo del nuovo sistema di calore non ancora contabilizzato si aggira dai 70-80 mila euro in parte coperto ed in parte dipendente dalla generosità dei godigesi ora che possono dire di essere...riscaldati dall'alto. Gabriele Zanchin

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna


Seguici su Facebook
Visita il nostro canale YouTube