Trevisopress

Lunedì
20 Novembre
  • Login
  • Registrati
    Registrazione
    *
    *
    *
    *
    *
    I campi con asterisco (*) sono obbligatori
    Captcha plugin for Joomla from Outsource Online
     
  • Cerca
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

S. GIACOMO IN VEGLIA. Quasi 15mila euro di solidarietà alla famiglia Toure

smaller text tool iconmedium text tool iconlarger text tool icon

alt1 FEBBRAIO 2017. La Parrocchia di San Giacomo di Veglia in collaborazione con il Comune di Vittorio Veneto ha avviato lo scorso mese di dicembre una raccolta fondi  in favore della famiglia Toure, tragicamente colpita dall’improvvisa morte del capofamiglia sig. Cheick. La moglie e i gemellini si sono trovati in una situazione di enorme difficoltà economica e, quindi, ogni risorsa arrivata dalla generosità di molte persone del nostro territorio, e non solo, è preziosa per far fronte alle molte necessità presenti e future. Da parte sua, il Comune di Vittorio Veneto sta seguendo la situazione, in particolare per quanto concerne i bambini al momento ospiti presso una famiglia amica e per altre procedure amministrative dando idonei supporti sociali, assistenziali ed economici.

“Fino ad oggi  - dice don Giulio Fabris, parroco di San Giacomo – sono stati versati nel conto corrente della Parrocchia 14.570,00 Euro frutto della generosità di molte persone non solo del nostro territorio ma anche dall’estero; infatti è arrivata anche una donazione dall’Olanda. Un ringraziamento particolare va ai colleghi del sig. Cheick dipendenti degli stabilimenti IVECO di Vittorio Veneto e Bolzano che hanno offerto 4525,00 Euro. La somma raccolta fino ad ora  è il segno tangibile  che il caso ha smosso tanta generosità. 

"Come avevo anticipato il ricavato sarà destinato interamente ai fabbisogni presenti e futuri dei minori e della signora Toure – afferma il Sindaco Roberto Tonon – e fin da subito sarà utilizzato per le spese di mantenimento e per le spese abitative. Io e don Giulio ci siamo incontrati e abbiamo concordato sull’utilizzo del fondo, dando priorità alle spese abitative e sanitarie”.


 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna


Seguici su Facebook
Visita il nostro canale YouTube