Trevisopress

Lunedì
20 Novembre
  • Login
  • Registrati
    Registrazione
    *
    *
    *
    *
    *
    I campi con asterisco (*) sono obbligatori
    Captcha plugin for Joomla from Outsource Online
     
  • Cerca
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

CONEGLIANO. Un week end dedicato a Norcia

smaller text tool iconmedium text tool iconlarger text tool icon

alt1 FEBBRAIO 2017. A Conegliano sabato 18 e domenica 19 febbraio, in centro storico, si terrà “Aiutiamo Norcia”, con l’arrivo a Conegliano di circa una ventina tra imprenditori e cuochi nursini.

“Aiutiamo Norcia” si comporrà di due diverse attività: in Gradinata degli Alpini avrà luogo una mostra mercato di solidarietà, nella quale gli allevatori ed i produttori di Norcia metteranno in vendita i propri prodotti, tra i quali salumi, formaggi e miele. La mostra mercato sarà aperta sabato 18 dalle ore 14.00 alle 19.00, mentre domenica 19 febbraio dalle 10 alle 14.00.

In quelle giornate, inoltre, grazie alla collaborazione con il Caffè Teatro, sarà possibile degustare i prodotti tipici nursini, cucinati per l’occasione dai cuochi di Norcia. Salumi e formaggi norcini, lenticchie con salsicce, pane, pasta, dolci i piatti preparati. La cucina sarà aperta sabato 18 dalle ore 18.00 alle 23.00, mentre domenica 19 dalle ore 10 alle 14.00 al Caffè Teatro in Piazza Cima.

“Da novembre ad oggi sono stati molti i viaggi che abbiamo fatto fino a Norcia, possiamo dire che ogni weekend scendevamo per portare prima di tutto conforto ed i beni primari di cui necessitavano” afferma Luigi De Nardi, uno dei volontari coneglianesi, che continua “grazie ad amici e parenti e a chi è venuto a conoscenza della nostra attività, anche imprese locali, siamo riusciti a consegnare stufe a pellet, stufette elettriche, coperte, ecc, partendo ogni volta con i mezzi pieni di beni e prodotti. Con l’ultima raccolta promossa, è arrivata anche gente da Pordenone a portare il necessario. Ciò che mi rimane impresso ogni volta è il calore della gente e la loro faccia riconoscente”. “Non ci siamo voluti sovrapporre alle istituzioni, solo aiutarle nella distribuzione dei beni anche nelle frazioni più lontane” specifica De Nardi poi. 

 

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna


Seguici su Facebook
Visita il nostro canale YouTube